l’invidia

Deve averla guardata bene in volto Agnolo  Di Cosimo di Mariano detto il Bronzino per via dei suoi capelli color Bronzo ,L’Invidia .La descritta talmente bene nella sua pittura che ho provato a disegnarla come l’ha vista lui e mi pareva di averla conosciuta anch’io. E’ sempre identica nei secoli Il veleno che usa è a volte mortale  appare all’inizio come un angelo e poi si trasforma in un demonio,il viso racconta  la cattiveria che ha nel cuore.Nascondersi al suo sguardo a volte può servire  per sfuggire la sua ira. Part. Allegoria del trionfo di Venere 1540-1545

Annunci

Informazioni su gabriarte

non obbligo i miei nemici a frequentarmi.Non mi obbligate a frequentare voi che fingete di non esserlo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a l’invidia

  1. annitapoz ha detto:

    Brutta cosa l’invidia, ne vedo i risultati su persone di mia conoscenza. Fortunatamente non è contagiosa e non è un sentimento che mi appartiene 😉
    Baci

  2. gabriarte ha detto:

    l’invidia non contagia ma distrugge non appartiene nemmeno a me fortunatamente, Non è secondo me un sentimento ma, un complesso d’inferiorità represso che si scatena quando le si pone davanti chi secondo lei può scoprirla o le fa paura Ciao Annita un abbraccio

  3. ili6 ha detto:

    brutta bestia l’invidia. L’ho vissuta per un brevissimo periodo, l’ho riconosciuta, combattuta ed annientata.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...