il nostro ferragosto

Un ferragosto di sole accompagnato da un leggero vento caldo oggi a Genova  si potrebbe scegliere di andare al mare o sulle alture del Righi gli antichi forti della città, dove puoi godere della frescura degli alberi ma noi preferiamo starsene a casa come due innamorati coi nostri due gatti lasciandoci a vicenda liberi di gestire la giornata Mio marito sdraiato al sole e io, dopo aver fatto colazione, disegno con la mia consumata matita Quando una specie di ape che avevo già cercato di allontanare qualche giorno prima, si posa sul battente della porta finestra. Aveva individuato l’apertura, dove il ferro entra per sigillare la porta quando si chiude con la maniglia , ispezionava entrando e uscendo,quel foro. Avevo  in precedenza intuito  volesse costruire il suo nido, era stata  troppo insistente. Più volte ho cercato di farle capire, che quel buco per lei non andava bene battendo il manico della  scopa quando lei entrava. Volava via, ma poi  ritornava.Sono stata con la finestra chiusa per una buona mezzora pensavo di averla scoraggiata Ma ora stava esagerando,  anche perchè non era venuta da sola, altre compagne l’avevano seguita. Mio marito ha il terrore degli insetti!! e vedendoli si alzo di scatto. poi corse verso il lavello per prendere lo spray velenoso. Sei ammattito!!! gridai io!! hai intenzione di ucciderle ?Vuoi farmi pizzicare per caso?rispose lui  Non ti pizzicano se non le vai a disturbare! e lui continuò Hai intenzione di lasciargli costruire il nido così mi ritrovo api per tutta la casa ? Non ci penso nemmeno!! e cercò di dirigersi verso la porta finestra. Avveleni anche i gatti in questo modo! Io ho una soluzione migliore. L’idea di far star male il gatto lo bloccò e accettò di ascoltare la mia proposta Chiudiamo il buco con della carta così non potendo entrare se ne vanno. Mi guardò con un punto interrogativo sugli occhi Sulla scala salgo io lo rassicurai, tu con la scopa cerchi di allontanarle. Salii sulla scala, mentre lui dimenava in alto la scopa. Ebbi il tempo di infilare la carta , nel frattempo un’ape, gli piombò sul naso e lo punse poi volò via Il tempo degli innamorati è finito con il naso gonfio e ricoperto di crema. non mi rivolge parola e a me viene da ridere. buon ferragosto a tutti

Annunci

Informazioni su gabriarte

non obbligo i miei nemici a frequentarmi.Non mi obbligate a frequentare voi che fingete di non esserlo
Questa voce è stata pubblicata in oggi mi gira così, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a il nostro ferragosto

  1. bruce ha detto:

    Buon ferragosto

    Mi piace

  2. popof1955 ha detto:

    Ma sicuro che fosse un’ape? Per il comportamento mi sembra che fosse una vespa. Auguri di pronta guarigione al marito. Ciao 🙂

    Mi piace

  3. annitapoz ha detto:

    Povero marito! Però per amor tuo e dei gatti è stato coraggioso, correndo il rischio (purtroppo avveratosi) di venir punto. Sicuramente un ferragosto che non scorderete in fretta. Piacevole la lettura del post!

    Mi piace

  4. gabriarte ha detto:

    Il marito stà meglio grazie alle mie amorevoli cure. Però gli uomini sono delle lagne !!! Non li capisco!! Si danno una martellata su un dito e dicono che poi passa e per una pizzicata di insetto fanno tante storie Per me, alla fine della storia , sono dei grandi fifoni!!! Un caro saluto a tutti

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...