conviene fare ancora il piccolo commerciante?

una volta, i piccoli  bravi commercianti erano persone che sapevano vendere il loro prodotto.non solo conoscevano attraverso l’esperienza la merce che vendevano, ma sapevano attirarsi la clientela con il loro gentile modo di proporsi. Il cliente sceglieva il suo fornitore in base non al costo perchè ogni negozio, in base alla qualità del prodotto, manteneva il prezzo più o meno uguale alla concorrenza , ma in base alla simpatia che il commerciante abile sapeva guadagnare. Oggi,  ,  la correttezza, la professionalità, la gentilezza, non lo distinguono più, i clienti sono obbligati a scegliere il prezzo . Oggi per essere un bravo piccolo commerciante devi studiare spicologia ,conoscere tutte le leggi , sapere qualche lingua avere conoscenze di diritto e sopratutto avere tanti soldi da investire . Una professione sempre più difficile da esercitare.

Annunci

Informazioni su gabriarte

non obbligo i miei nemici a frequentarmi.Non mi obbligate a frequentare voi che fingete di non esserlo
Questa voce è stata pubblicata in oggi mi gira così. Contrassegna il permalink.

4 risposte a conviene fare ancora il piccolo commerciante?

  1. ili6 ha detto:

    non so risponderti anche se posso dire che, dopo l’esplosione dei grandi market, anonimi e spersonalizzanti, forse si ricomincia ad avere nostalgia di quel contatto umano che solo il negozietto sotto casa riusciva a darti. Sicuramente è difficile e rischioso oggi intraprendere un’attività lavorativa in proprio ma se ci si impegna sulla qualità, sulla fantasia, la professionalità e l’umanità, forse si riesce a stare a galla tra i giganti.

  2. gabriarte ha detto:

    ciao Maria Grazia Non dipende solo dall’impegno oggi esistono delle spese di gestione per una piccola attività da far paura e per mantenere questi costi non solo devi aumentare le tue già innumerevoli ore di lavoro ma devi far lievitare i prezzi che sono già alti per la portata di chi si rivolge al piccolo..La fantasia,la professionalità ,ormai si rivolge ad un elite che può permetterselo non è una questione di stare a galla ma la morte di tantissime attività che secondo me aiutavano la nostra Italia

  3. silvianovabellatrix ha detto:

    Sono perfettamente d’ accordo con Gabri

  4. popof1955 ha detto:

    Lavoro faticoso, quello del commerciante. Una noia mortale quando non ci sono clienti, e un salire e scendere gradini per prelevar la merce, e alla fine essere solo un sostituto d’imposta. Eppure ci sarà una rivalutazione. Con l’invecchiamento della popolazione il negozio sotto casa avrà un suo ruolo specifico, solo che i clienti, affezionati per tutta la vita, dureranno poco.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...