Categorie
Senza categoria

Disegno per un racconto “La morte scritta

la morte scritta

disegno con mouse di Gabriarte

Di gabriarte

non obbligo i miei nemici a frequentarmi.Non mi obbligate a frequentare voi che fingete di non esserlo

3 risposte su “Disegno per un racconto “La morte scritta”

Gabriella sei fantastica con i tuoi disegni: è bellissimo e azzeccatissimo parola mia!se posso dire la mia, questo è uno dei più azzeccati e migliori, ma so che mi ripeto e vabbè, oggi non ho acceso affatto cara, ho avuto da fare per casa, stasera poui ho amici a cena, ma un’occhiatina prima che arrivino ho dovuto dargliela, spero di riuscire a tornare, magari tardi chissà.Un abbraccio e caso mai non torno una buona notte cara

"Mi piace"

Ciao buon Lunedì Gabriella, come va? anche oggi ho avuto poco tempo per il pc, sto aiutando due cugine che abitano vicino casa qui da me, a mettere a posto le cose, perchè hanno ristrutturato la casa, per me è una gioia e un divertimento, mi piace tanto fare queste cose per loro un sollievo perchè sono un poco anziane e sole, e anche acciaccatelle, quindi ho le giornate occupate tra cose mie e cose loro, ma spero che stasera possa avere un poco di tempo in più.Un abbraccio e spero che la settimana cominci bene e alla grande per tutti

"Mi piace"

Ciao Gabriella……sono davvero molto in ritardo per farti gli auguri.Ho letto il tuo brano precedente, quello su tuo zio.Sai, dopo la manifestazione di Roma ho conosciuto persone che raccolgono le testimonianze dei vecchi partigiani e dei deportati.Ho conosciuto anche alcuni di essi, e persino gente che è stata torturata.Loro parlano delle proprie esperienze, invece, e quando lo fanno, però, vedo le lacrime nei loro occhi.Sai qual è la cosa più triste?Il fatto che troppo poca gente li ascolti, mentre invece sono cose da non dimenticare… perchè non accadano mai più!!!Per ognuna di queste persone che parlano, ce ne sono almeno un centinaio morte o traumatizzate in modo drammatico, come tuo zio, ed è troppo facile, dopo che sessant’anni sono passati, fare finta che si tratti solo di storie vecchie.Oppure dire che i morti sono tutti uguali.L’influenza?Passata…Un sorriso e un salutoMonica:-))

"Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.