Categorie
Senza categoria

2° parte di tre piccole ma grandi donne

Avevano fatto una vita di sacrifici, ed erano riusciti a sposare la figlia, poi era nata la nipotina,  pensavano di poter finalmente godersi la vecchiaia accanto alle loro uniche gioie le quali vivevano felici. Ma dietro l’angolo ti aspetta a volte il diavolo e tu ignara, non puoi prevederlo. Stavo ad ascoltarla con una attenzione che non sentivo nemmeno la voce di mio marito che mi richiamava al lavoro. gli uomini pensano sempre che noi donne ci perdiamo in discorsi futili, di poca importanza e finiamo per trascurare così, il nostro mestiere.Ma  quel racconto mi era entrato dentro ed avevo percepito il suo stesso dolore , la cliente che si era avvicinata per farsi servire, aveva capito, di aver scelto il momento sbagliato e mi disse." Torno un’altra volta" In un’ altra occasione mi sarei morsicata le dita, per aver perso una vendita, ma in quel momento volevo seguire la storia."Gabriella tu devi lavorare e io ti faccio perdere del tempo inutilmente "Si immagini "" risposi "Io la ascolto molto volentieri e poi, le vostre esperienze possono essermi di aiuto in un futuro. La nonna fu incoraggiata da quelle mie parole e continuò il racconto."povera piccola" riferendosi alla nipote "E’ stata abbandonata da suo padre , un giorno,disse a mia figlia che usciva per comprare le sigarette e mia figlia non lo vide più, la bambina aveva solo due anni, per mia figlia fù un colpo tale che per aiutarla fummo costretti a ricorrere a un spicanalista". Fui io a quel punto a sorreggerla e a chiedergli:"come non lo vide più? La nonna continuò:" si! sparì senza lasciare nessuna traccia di se," "Ma forse gli era successo qualcosa di grave "continuai io " Lo pensammo subito anche noi e lo cercammo per tanto tempo,poi un giorno, mia figlia, lo vide in televisione ." In televisione!!! esclamai esterrefatta ". Era alla guida di una macchina importante, mia figlia lo riconobbe immediatamente e poi cercò di contattarlo . Mentre la nonna mi stava raccontando arrivò una di quelle signore, che quando vedono una conoscente parlare con qualcuno,  cercano subito di venire a conoscenza dell’argomento  praticamente si intrigano, la nonna si irrigidì e finì la conversazione mi salutò scusandosi per lo sfogo e si allontanò…..continua

Di gabriarte

non obbligo i miei nemici a frequentarmi.Non mi obbligate a frequentare voi che fingete di non esserlo

4 risposte su “2° parte di tre piccole ma grandi donne”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.